Okan

Non è una pianta,
non è un fiore,
la Higo è un'emozione.

La Camellia è una pianta appartenente alla famiglia delle Teaceae e il nome generico "Camellia Japonica L." è stato attribuito a questo gruppo da Linneo con riferimento ai territori di provenienza. Per quanto riguarda il Giappone, la Camellia più rappresentativa è la Higo, un insieme di cultura e di mistero, circondato da un grande fascino. Fortunatamente salvata da una associazione di appassionati floricoltori, denominata Hana Ren, questo tipo di Camellie è riuscito a sopportare i danni delle guerre mondiali. Il suo nome deriva da quello dell'antico distretto di origine, oggi Kumamoto, dove nel periodo Samurai fu selezionata e prodotta. Il più rigoroso e rispettato dovere morale del Samurai era la devozione per il padrone ed il rispetto per i genitori e per gli antenati. In relazione a questo codice di comportamento, divenne usanza che un Samurai piantasse nel cimitero famigliare la Camellia preferita dal parente defunto: in questo modo si raggiungeva il duplice effetto di rispetto e degli avi e delle Camellie. Circa dopo la metà del XIX sec. il sistema di Governo in Giappone fu cambiato e i Samurai furono disarmati, con la perdita di potere anche le loro usanze vennero meno e le Camellie furono dimenticate. La Hana Ren prima, la Higo Camellia Society poi, si adoperarono per tramandarci questo importante patrimonio culturale. La Camellia Higo non somiglia a nessuna specie naturale, infatti deriva dall'ibridazione di varietà selezionate di "Camellia Japonica" per la meno conosciuta "Camellia Rusticana" delle montagne di Honshu, e forse anche con altre. La Higo è uno stile di fiore, più che una specie, le due principali caratteristiche sono la profusione di stami e il fatto di presentare sempre il fiore semplice ed abbastanza piatto. I petali sono da 5 a 9, molto grandi e spesso con una tonalità iridescente, che si sovrappone alla tinta base; il numero degli stami varia da 100 a 250 per ogni fiore. Gli stami possono essere bianchi, gialli, rosa o rossastri, in risalto con il complessivo colore del fiore, sempre puro e brillante: bianco, rosa, scarlatto o cremisi, a volte con striature in contrasto con la tinta base. A causa delle imprecisate origini non fanno stupore le frequenti mutazioni che ne derivano, alcune anche profumate. I coltivatori di Camellie di Kumamoto sono anche esperti produttori di Bonsai: piccole piante in vaso che danno l'impressione di essere vecchissime ed alcune lo sono di fatto. Si ottengono innestando una marza giovane e della varietà che si desidera su un vecchio tronco o una radice, spesso strappati dalle rocce in montagna. In ogni caso nessuna descrizione può dare l'esatta definizione dello spirito Higo, che può solo essere raggiunto attraverso la sua vista e il suo possesso.

Higo Camellia | Il Giardino delle Higo | The Higo Garden | Higo: Le Antiche Camellie dei Samurai | Higo: The Ancient Camellias of The Samurais | Il Libro -- The Book

Per ulteriori informazioni:                                            For further information:

+39 0331274096
ghirardie@tin.it